Data: 26/10/2012
 

Manifesti navali, una storia dei viaggi per mare

Le compagnie navali che dall’Ottocento al Novecento hanno percorso le rotte mediterranee e transatlantiche raccontate da Anne Wealleans e Gabriele Cadringher

Manifesti navali, una storia dei viaggi per mare

La storia dei viaggi per mare attraverso i manifesti delle tante compagnie navali che dall’Ottocento al Novecento hanno percorso le rotte mediterranee e transatlantiche trasportando viaggiatori d’alta classe, funzionari coloniali, militari, emigranti, turisti, commercianti, è quella raccontata da Anne Wealleans, storica del design, e Gabriele Cadringher, cui si deve la preziosa collezione, in Manifesti navali.


I primi manifesti
comparvero nell’Ottocento con la nascita delle grandi compagnie di navigazione, trasformandosi, durante la Belle Époque, in genere artistico a sé destinato ad attrarre i viaggiatori amanti del lusso e dello charme, mentre altri manifesti ritraggono i transatlantici con i fumaioli in piena attività, segno di quella, febbrile, delle caldaie fino a diventare più vivaci e cosmopoliti. Su un manifesto della Norddeutscher Lloyd del 1903 si vede ad esempio il Kaiser Wilhelm II con i quattro fumaioli e la grande prua, uniche scritte quella della compagnia e del porto di immatricolazione. Tempo dopo, su un manifesto della stessa compagnia, accanto allo scafo nero del Wilhelm der Grosse, compariranno, sotto un cielo blu, la Statua della Libertà, un tempio asiatico e Costantinopoli. A fare la gioia di artisti e cartellonisti sarà anche il Mediterraneo con manifesti dai colori sgargianti ricchi di palme e aranci, e, dopo l’apertura del Canale di Suez, l’Oriente. Ritraggono gli indigeni mentre accolgono le navi al loro arrivo nei porti o indicano la rotta verso l’Africa, l’Oceano Indiano, i mari orientali, l’Australia, i manifesti, invece, dell’epoca delle esposizioni coloniali.


Dopo la Prima Guerra
mondiale lo stile dei manifesti si adeguerà ai cambiamenti nel trasporto marittimo. Le navi sono ora più moderne, lontane dallo stile del transatlantico albergo classico. Si viaggia a ritmo di jazz, amava ricordare tempo fa lo scrittore e giornalista Olivier Frébourg. Negli anni Trenta i transatlantici brillano di luce, come il Queen Mary, raffigurato mentre naviga di notte con le sue settemila lampadine accese. Le compagnie ormai fanno scalo in tutti i continenti. Le navi raggiungono l’Italia, la Grecia, l’Asia, l’Africa, il Mediterraneo, il Mar di Cina, il Pacifico. I manifesti che promuovono i viaggi verso l’India o l’Egitto abbondano di immagini di elefanti e cammelli. L’esotismo coloniale del viaggio sarà ben presto un ricordo.

Negli anni Sessanta, con il boom dei viaggi aerei, e negli anni Settanta, con la crisi petrolifera, il manifesto navale conosce il suo declino. Tramontata l’era dei transatlantici, oggi le rotte sono attraversate da navi crociera sempre più città galleggianti destinate a vere e proprie vacanze fatte di scali giornalieri, svaghi e divertimenti. E' ormai lontana una certa filosofia della vita di bordo e del viaggio per mare, che, grazie alla collezione Cadringher, è ora possibile ammirare in tutta la sua bellezza.

Stefania Elena Carnemolla - Milano


Titolo
Manifesti navali

Autori Gabriele Cadringher e Anne Wealleans

Editore Jaca Book

Pagine 200 con illustrazioni

Prezzo € 75,00

Edizione 2009

 

 

Inserisci il tuo commento

* Nome
* Email
(non verrà pubblicata)
* Commento
* Codice di sicurezza

Digita qui il codice di sicurezza
 
  • MareNero

    MareNero - Numero 0

    MareNero - Numero 0

    26/06/2014

    Macabro, estremo, neo-noir, insolito, lugubre, inquietante, atroce; inediti, esordienti e autori affermati nella rivista che tanto ci mancava. Contaminazione di generi e visioni alterate nel supplemento gratuito di MareeOnline.com... Continua

Sostieni Mareeonline.com



Perchè sostenerci?

Iscriviti alla newsletter di Maree

  • E-Mail:

            



© Copyright 2012-2019 "Maree, i racconti dell'acqua"
Tutti i diritti riservati. Tutti gli articoli possono essere riprodotti con l’unica condizione di mettere in evidenza che il testo riprodotto è tratto da www.mareeonline.com Termini e condizioni

Progettazione: IT Resources
Webmaster: Italy Media Design